I SINDACATI DEI PENSIONATI CGIL CISL UIL SU DISASTRO A VENEZIA: SERVONO MISURE URGENTI PER GLI ANZIANI E I NON AUTOSUFFICIENTI

“E’ una vera emergenza per gli anziani di Venezia e Chioggia. In seguito all’eccezionale acqua alta, che la notte scorsa ha provocato un vero disastro nella città lagunare, come Sindacati dei Pensionati, siamo a chiedere alle Autorità competenti di attivare tutte le necessarie e urgenti misure, al fine di garantire la messa in sicurezza delle persone anziane e non autosufficienti”. Queste, le accorate parole dei Segretari dei Pensionati Cgil Cisl Uil, Daniele Tronco, Alviero Simionato e Renzo Pesce, nel commentare la gravissima situazione nella città lagunare.
“Questa nuova calamità – continuano i Segretari – ha messo a durissima prova, in particolar modo, gli abitanti della città di Venezia e le sue delicate strutture, oltremodo provate da scelte mirate al solo mantenimento di un turismo esacerbato e da politiche ambientali pressoché nulle. Chiediamo quindi, a chi di dovere, di attivarsi per garantire la messa in sicurezza degli anziani, fascia della popolazione già duramente provata, in una città dalla qualità della vita non certo idonea alle loro reali necessità”.
“Facciamo presente, altresì – concludono i Segretari – che Venezia è il comune che presenta il maggior numero di anziani della nostra Area metropolitana, con un dato in sempre maggior crescita. Si tratta, in molti casi, di persone sole e non autosufficienti, con bisogni e situazioni di difficoltà, che un evento di tale portata mette a durissima prova. Da parte nostra, come Sindacati dei Pensionati da sempre a fianco degli anziani e delle persone più fragili, siamo a garantire la nostra totale disponibilità agli Enti preposti, in modo da affrontare al meglio la difficilissima situazione provocata da questo gravissimo evento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *