Mal aere e acque meschizze

Bonifica ambientale. Chinino. Istruzione. DDT. Questi furono i rimedi di allora, che portarono alla sconfitta in Italia della malaria, malattia sociale e professionale che, anche per il Veneto, significò dolore e morte. “Mal aere e acque meschizze” questo il titolo del libro scritto a due mani da Francesca Benvegnù – tra le altre cose responsabile del Dipartimento Socio Sanitario dello SPI CGIL Venezia – e Lorenza Merzagora, che sarà presentato il 17 maggio, alle ore 16, in Corte Leonardo a San Donà di Piave, nel contesto del Festival della Bonifica. Un libro che parla alla “gente comune”, un libro in cui prevale il “fattore umano”, lo stesso che animò i gli uomini e le donne nel riuscire, con tenacia e generosità, a sconfiggere la grave malattia.