Donne in Cgil. La storia orienta il futuro

Sembrano di secoli fa le foto, che scorrono sullo schermo della videoconferenza Donne in Cgil, organizzata dallo SPI CGIL Metropolitano per la Giornata Internazionale della Donna e introdotta dalla relazione di Loredana Angelino, responsabile del Coordinamento Donne provinciale.
A descriverle in tutto il loro pregnante significato a testimonianza dell’impegno, della fatica e della lotta delle donne per essere parte attiva nelle Istituzioni, nella politica, nel sindacato, è Ilaria Romeo, responsabile dell’Archivio Storico CGIL Nazionale, a sottolineare che “… la CGIL è sostantivo femminile…”.
Foto di donne in bianco e nero, in cui risplendono i colori dell’ostinazione e della certezza ideale e pratica nel voler ribadire e difendere i diritti universali, non ultimo il rispetto di genere nei luoghi di lavoro, nella famiglia e nella società nel suo complesso. La storia orienta il futuro, un sottotitolo significativo di un percorso intrapreso, ancora a tratti incompiuto, ma da conquistare e difendere tenacemente con la presenza e la testimonianza quotidiana. E le donne in CGIL e della CGIL, ci sono.
Molti e significativi gli interventi, tra cui quelli di Rosanna Bettella, responsabile del Coordinamento Donne SPI CGIL Veneto e di Federica Vedova, della Segreteria CdLM Venezia.