Incontro con l’ULSS4 Veneto Orientale, con focus sulla situazione delle RSA

Analisi della situazione nelle RSA (Case di Riposo) del Territorio, USCA, Piano vaccin ed evoluzione dei contagi. Questi, tra gli argomenti affrontati nell’incontro svoltosi in videoconferenza con i Direttori del Settore sociale dell’ULSS4 – Mauro Filippi e Giuliana Pasqualini – e i Sindacati Unitari, rappresentati da Valeria Cittadin e Gino Valotto della FNP CISL, da Renzo Pesce della UILP, nonché da Daniele Tronco, Segretario generale SPI CGIL Metropolitano Venezia e da Ugo Agiollo, Segretario generale Camera del Lavoro, a cui si è aggiunta Silvia Susanna, Sindaca di Musile di Piave e Presidente della Consulta dei Sindaci.
Nello specifico, per quanto riguarda i contagi all’interno della RSA vi è stata una evoluzione negativa rispetto alla prima fase. Complessivamente, nel territorio del Veneto Orientale, sono ora positivi l’8% degli ospiti e il 3% degli operatori.
Una situazione ancora molto seria per l’estesa diffusione del virus, che vede impegnate le strutture territoriali (USCA e infermieri) nel cercare di fronteggiare la situazione, adottando altresì apparecchiature di radiologia mobile, come già nelle RSA. Pur con una trentina di infermieri, che hanno accettato di svolgere  orario straordinario per coprire i dipendenti assenti causa Covid, si riscontrano pesanti carenze di personale nelle RSA e nelle strutture ospedaliere.
Ad aggravare tutto ciò, si aggiungono comportamenti sociali non sempre coerenti con le necessità imposte dalla Pandemia, con ancora troppi assembramenti e comportamenti disinvolti. 
Per quanto riguarda il Piano vaccini, si seguiranno le indicazioni regionali.