Pensionati Attivisti digitali? Certo che SPI!

Ruolo dei social nella comunicazione digitale, netiquette (buona educazione) in rete, verifica delle fonti, conoscenza e diffusione della cultura digitale in modo adeguato e nel rispetto dei valori dello SPI CGIL.
Questi, alcuni degli argomenti trattati nel Corso on line per Attivisti digitali, organizzato dallo SPI CGIL Nazionale e introdotto da
Renato Bressan, della Segreteria SPI Regionale Veneto che sottolinea come “Dobbiamo diffondere i nostri contenuti mantenendo il nostro stile, nel rispetto delle opinioni di tutti”.
“Vogliamo dire basta ai contenuti sbagliati, alle fake news, soprattutto a quelle sulle pensioni” – prosegue nella sua relazione Lorenzo Rossi Doria, responsabile Ufficio Comunicazione SPI CGIL Nazionale.
“Grazie a voi – sostiene Fulvio Venanzetti, dell’Ufficio Comunicazione SPI CGIL Nazionale – stiamo allargando la nostra rete al maggior numero di persone”.
Una rete di Attivisti digitali formata da pensionate e pensionati a dimostrazione, ancora una volta, della loro grande capacità e duttilità nell’affrontare sfide comunicative sempre più attuali e qualificanti. Pensionati social? Certo che SPI!