RSA del Veneto Orientale: incontro tra Dirigenza ULSS 4, Segreterie Provinciali CGIL CISL UIL, Sindacati dei Pensionati e lavoratori del settore

Problematiche relative alle Residenze Sanitarie Assistenziali del Veneto Orientale. Questo, il tema portante del già programmato incontro in videoconferenza, tra la Dirigenza dell’ULSS 4 – con la presenza del Direttore generale, Carlo Bramezza, e di Mauro Filippi, responsabile del Settore sociale – e le Segreterie provinciali di CGIL CISL UIL, nonché dei Sindacati dei pensionati e dei lavoratori del settore.

Nella sua analisi, l’Amministrazione sanitaria ha illustrato le azioni svolte in questo periodo nelle Case di Riposo, per fronteggiare una situazione particolarmente complicata, soprattutto in riferimento all’inizio dell’epidemia, legata ai problemi organizzativi relativi alla gestione tamponi.

Per quanto riguarda la situazione degli anziani ospiti delle RSA, il numero attuale dei decessi si ferma a 17 vittime. Anche la situazione critica all’interno della RSA Francescon di Portogruaro sembra essersi stabilizzata, così come nelle altre strutture di competenza.

Relativamente alle attività delle 3 USCA sono state fatte queste precisazioni: sono circa 560 gli interventi gestiti da 11 collaboratori medici, oltre ad ulteriori professionalità sanitarie.

Molte altre le problematiche affrontate nel corso dell’incontro, quali la situazione dei lavoratori – tema peraltro già affrontato in specifici incontri sindacali con le categorie di riferimento – l’accesso alle strutture da parte dei familiari degli ospiti, i temi della formazione del personale e il ruolo della ULSS a sostegno delle strutture stesse.

“Riteniamo molto positivo – commentano Ugo Agiollo e Daniele Tronco, Segretari generali di CGIL Metropolitana di Venezia e di SPI Metropolitano Venezia- che si sia convenuto un ulteriore incontro tra 30 giorni per fare il punto sulla fase di riapertura e per monitorare l’evolversi della situazione. E’ oltremodo importante continuare il confronto costante con la Direzione dell’ULSS 4 al fine di garantire le migliori condizioni per la tutela di una fascia di popolazione particolarmente debole e a rischio”.

Ugo Agiollo – Segretario Generale CGIL Venezia
Daniele Tronco – Segretario Generale Spi Venezia