Anche il Comune di Stra aderisce alla raccolta di firme, per la presentazione di una Legge di iniziativa popolare contro la propaganda nazista e fascista

Nell’ambito delle iniziative di sensibilizzazione della cittadinanza “…al ricordo e alla memoria delle vittime dei totalitarismi, delle persecuzioni etniche, politiche e religiose, per ribadire la ferma opposizione della nostra comunità a ogni forma di violenza, tortura o di prigionia legata a ragioni politiche…” come emerge dalla nota pubblicata nel suo sito, anche il Comune di Stra aderisce alla raccolta firme per la presentazione di una Legge di Iniziativa Popolare contro la propaganda nazista e fascista, proposta e promossa dal Sindaco di Stazzema e dal Comitato “Anagrafe Antifascista”.
A tale scopo, nel ringraziare altresì la disponibilità dello SPI CGIL Venezia e dei volontari della locale sezione ANPI, il Comune stratense dà comunicazione dell’allestimento di un primo punto di raccolta firme al mercato di Stra per mercoledì 17 febbraio, con l’obbligatoria presenza di un Consigliere comunale per garantirne la validità. E’ infatti necessario – da qui l’invito del Sindaco come precisato nella nota – che i Consiglieri di minoranza e di maggioranza diano la loro disponibilità “per agevolare questa importante forma di partecipazione dei cittadini, tenuto conto dell’alto e condiviso valore dell’iniziativa”.
Si ricorda, che le firme a sostegno della presentazione della Legge di Iniziativa Popolare contro la propaganda nazista e fascista si potranno comunque apporre, previo appuntamento, all’Ufficio Anagrafe del Comune di Stra, dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00.