Direttivo in presenza e nella nuova Sede, per la Lega SPI Mestre

Duplice novità per la riunione del Direttivo della Lega SPI CGIL Mestre, riunitosi in presenza e nella Sede nuova di Via Caneve. Molti i punti all’ordine del giorno contenuti nella relazione del suo Segretario, Luciano Favaro, a partire dal come impostare l’attività della Lega mestrina nei mesi a venire. Si è poi passato all’analisi dei dati del Tesseramento e di quelli relativi all’Osservatorio sui Bisogni sociali, nonché dello Sportello sociale.
Molti i temi scaturiti dal dibattito, non ultimo quello relativo alla Sanità, con le sue realtà peculiari – quella veneziana e quella di terraferma – ma che necessitano di un lavoro congiunto per l’ottimizzazione della Sanità Territoriale nel suo complesso. Anche – e non solo – in merito a ciò, si è rilanciata la collaborazione con le vicine Leghe SPI, tra cui la Lega Laguna Nord Est e quella di Marghera, per intraprendere iniziative comuni.
Le conclusioni sono state a cura di Enzo Zaffalon, della Segreteria SPI CGIL Metropolitano Venezia