E continua la tradizione della Pastasciutta Antifascista!

Si rinnova anche quest’anno – dopo l’obbligatoria interruzione dovuta alla pandemia – la tradizione che vede festeggiare in tutta Italia la caduta del fascismo, il 25 luglio del 1943. E proprio quel giorno la Famiglia Cervi, racimolando a credito chili di farina e burro, ideò e cucinò la Pastasciutta Antifascista, per poi caricarla su un carro e portarla in Piazza a Campegine, per offrirla ai paesani e per festeggiare “Il più bel funerale del fascismo” come ebbe a dire Alcide, papà Cervi.
E questa emblematica tradizione- proprio per condividerne appieno il significato e il senso di appartenenza -si rinnoverà anche a Mira il 25 luglio a partire dalle ore 18.00, nella Pastasciutta Antifascista organizzata dalle Leghe SPI del Miranese, della Riviera del Brenta e dallo SPI CGIL Metropolitano Venezia.
Per partecipare è obbligatoria la prenotazione e rientrare in una di queste categorie:
-essere già vaccinati
-avere un tampone molecolare effettuato nelle ultime 48 ore
-aver già contratto il Covid 19

Per ulteriori informazioni e/o prenotazioni, rivolgersi ai numeri indicati nella locandina allegata