e continuano gli appunti di viaggio dai Campi della Legalità…

…continuano gli appunti di viaggio da Sessa Aurunca…
📝”Se martedì è stato intenso, mercoledì non ha nulla da invidiare, qui al Campo di Sessa Aurunca. Dopo il quotidiano lavoro in cucina, che ha visto il nostro Pietro cimentarsi con la frittata 🍳 intense sono state le testimonianze del pomeriggio, a partire da quella toccante e reale di Padre Maurizio Padricello, di Parcoverde a Caivano, uomo e prete che ha gridato e continua a gridare lo sdegno e il dolore per la Terra dei Fuochi e che ha costruito una forma di resistenza. Parole forti e dure, in sintonia con quelle dell’intervento di Michele Colamonici, segretario provinciale dello SPI CGIL di Caserta, nel ricordare le vittime innocenti di mafia e camorra , che hanno colpito sindacalisti e esponenti politici. Non mero elenco di nomi, ma reali e crude testimonianze di di vita, contenute nel libro “Terre e Libertà” edito da LiberEtà. Ma il pomeriggio di emozioni forti continua grazie a Felix Adado, poeta e scrittore “Contadino di Pace”, come egli stesso ama definirsi e a cui la lingua italiana è stata fondamentale per tradurre le sue emozioni, in giro per il mondo a “seminare” un messaggio di bellezza e bontà, proprio a partire dalla consapevolezza della nostra irripetibile unicità. Un pomeriggio, che ha sicuramente aumentato il bagaglio di valori, che metteremo ben stivati e al sicuro, nella valigia del ritorno a casa.”