Riunione del Dipartimento Socio Sanitario SPI CGIL Metropolitano Venezia

Molti gli argomenti all’ordine del giorno nella riunione – in videoconferenza per ottemperare alla normativa anti Covid – del Dipartimento Socio sanitario dello SPI Metropolitano Venezia. L’iniziativa, allargata ai partecipanti dello SPI ai Tavoli dei Piani di Zona dell’Ulss3 e dell’Ulss4, ha visto la relazione di apertura del Segretario generale, Daniele Tronco, illustrare le tematiche socio sanitarie, in primis la preoccupante situazione inerente le RSA (Case di Riposo), dove si continuano ad annoverare decessi e contagiati, nonché il ruolo della USCA e l’importanza fondamentale degli incontri per la Contrattazione sociale.
Numerosi gli interventi tra la quasi trentina dei partecipanti, tra cui quello della Responsabile del Dipartimento Socio sanitario SPI Metropolitano, Francesca Benvegnù che, tra le priorità, inserisce la conservazione dell’impianto degli anni 70 del Sistema Sanitario universale. Tanti i temi trattati, dai Medici di Medicina generale, alle USCA, ai Servizi sul territorio, alle buone pratiche, senza peraltro dimenticare le difficoltà per le cure rinviate a causa del Covid.
Altro punto importante ha riguardato la formazione e la digitalizzazione (vedi cartella elettronica) in cui far entrare anche l’ambito sociale della persona e non solo quello sanitario.
Le conclusioni sono state a cura del Segretario, Daniele Tronco.