Riunione del Direttivo Lega SPI Riviera Brenta Ovest

Corposa ed esauriente la relazione del Segretario della Lega SPI CGIL Riviera Brenta Ovest, Gianfranco Raccanello, in apertura del Direttivo svoltosi in videoconferenza in ottemperanza alle normative anti Covid.
Tante le tematiche affrontate, a partire dalla operatività della Lega SPI in questo primo periodo dell’anno, allo stato della campagna di vaccinazione. Il Segretario ha altresì relazionato sull’attività intercorsa e sui risultati ottenuti negli incontri per la Contrattazione sociale, che vedono la sottoscrizione di accordi in cinque Comuni su sei nella area di competenza territoriale (il Comune di Dolo non può sottoscrivere impegni, essendo in Amministrazione Commissariata).
Va ricordato, che i temi peculiari della Contrattazione sociale riguardano il Welfare territoriale, l’alleggerimento della pressione tributaria a favore delle fasce più deboli, l’innalzamento e la ri-articolazione delle soglie di esenzione Isee per i servizi a domanda individuale afferenti quali, ad esempio, trasporto scolastico, buoni pasto, trasporto sociale, pasti a domicilio, rette centri servizio, integrazione del reddito per il contributo ordinario. E ancora, il rafforzamento del sistema di Medicina territoriale e a difesa della rete ospedaliera e, non ultimi, i Patti antievasione, il Fondo Gasparrini e il favorire politiche abitative nei confronti degli anziani.
Il Segretario ha poi relazionato sulla proficua campagna di firme a sostegno della proposta di iniziativa popolare contro ogni forma di propaganda nazista e fascista, che ha visto lo SPI impegnato assieme all’ANPI nei vari gazebo itineranti.
Dopo i vari interventi nel dibattito successivo, le conclusioni di Daniele Tronco, Segretario generale SPI CGIL Metropolitano Venezia.