Una battaglia di civiltà della Lega SPI CGIL Marghera

L’apposita Commissione Regionale ha recentemente dato l’autorizzazione alla progettazione per la realizzazione del nuovo Distretto Socio Sanitario a l’ex Asilo Sacro Cuore, in pieno centro di Marghera. Previsti 1milione e 400.000 euro per l’acquisto dell’immobile e 5,8 milioni per la demolizione e costruzione del Distretto.
Indubbiamente un risultato importante atteso da anni, in quanto la sede di via Tommaseo risulterebbe non più adeguata per un territorio, che comprende oltre la Municipalità di Marghera/Malcontenta, Mestre Sud e Chirignago/Zelarino.
Inoltre, l’area indicata risulta estremamente funzionale, in particolare per la presenza di un efficiente servizio di trasporto pubblico locale distante poche decine di metri, importante aggancio con Mestre, Venezia e l’Ospedale All’Angelo.
Accogliamo quindi, con convinta soddisfazione, tale risultato; auspichiamo, altresì, un pronunciamento definitivo da parte della Regione Veneto sui tempi di realizzazione.

Bruno Polesel, Segretario Lega SPI CGIL Marghera