…e continua il Diario di Bordo da Campolongo…

🌻👨‍🌾👩‍🍳…Diario di bordo del quarto giorno al Giardino della Legalità
📝”…tanti auguri Nunzio!!! ðŸ˜Š Oggi è il compleanno di uno dei campisti!
Tutti noi ragazzi, carichi per una nuova giornata, abbiamo iniziato un dibattito con la Segretaria Regionale Cgil Silvana Fanelli su lavoro e diritti. Le questioni emerse che hanno maggiormente suscitato interesse sono state quelle legate alle differenze di genere: gender pay gap (che diversifica il salario fra uomini e donne); altre discriminazioni che riguardano, ad esempio, l’attribuzione di un posto di lavoro ad una donna in base alla sua volontà o meno di avere dei figli in futuro; la possibilità degli uomini di chiedere la paternità, al pari della maternità femminile, presa poco in considerazione. Ci siamo sentiti decisamente vicini a queste problematiche che, già alla nostra giovane età, ci preoccupano. Uomini e donne dovrebbero sempre avere le stesse possibilità e venire valutati per i propri meriti.
Dopo pranzo ci siamo diretti al “Tiger Experience”. Avete capito bene: tigri, a Campolongo Maggiore! Si tratta di una riserva gestita dal signor Gianni Mattiolo e dal signor Giacomo Ferrari, dove una realtà diversa da quella che noi immaginavamo ci è stata presentata attraverso una visita guidata. Abbiamo avuto la straordinaria possibilità non solo vedere dei magnifici esemplari di felini ma anche di comprenderli e di stupirci dei falsi stereotipi creati dall’ignoranza della società legati alla cattività e all’addestramento. La bontà e l’amore esplicitati dai gesti degli animali nei confronti degli addestratori e viceversa derivano dal presupposto di non porsi come padroni ma come “keepers”, ossia amici e punti di riferimento che si prendono cura di loro. 
Addirittura questo rapporto di fiducia ha fatto sì che tigri e leopardi potessero partecipare a eventi televisivi, incontri pubblici e servizi fotografici. Uno dei felini ha addirittura conosciuto il Papa; un altro ha recitato ne Il Gladiatore; un altro ancora ha posato per la copertina di Vanity Fair: insomma, dei veri e propri VIP.
L’esperienza si è conclusa con un incontro inaspettato: una cucciola di leonessa appena arrivata nella riserva, dolcissima! 
Non ancora stanchi abbiamo partecipato ad una lezione tenuta da Davide, un volontario UISP, in cui ci siamo cimentati nella disciplina del parkour. Ci siamo messi alla prova, superando i nostri limiti e, soprattutto, divertendoci. 
Affamati, ma ancora carichi, ci siamo sfidati in una partita di pallavolo e alle 21:00 -GRIGLIATONA!-
Ma la serata non era ancora finita e, per concludere, sono stati preparati a sorpresa dei pancake per festeggiare fino alla fine il compleanno del nostro amico Nunzio.