Lo SPI c’é. Le nostre Sedi raggiungibili telefonicamente

Lo SPI c’è. E’ un messaggio forte di presenza e di vicinanza da parte del nostro Sindacato, rivolto a tutte le persone anziane, che da giorni si trovano ad affrontare questo complicato e per certi versi tragico momento dovuto al Coronavirus. E’ una fase emergenziale, che mette ulteriormente in difficoltà le persone più deboli da molti punti di vista, primi fra tutti i problemi legati alla gestione ordinaria e, non ultimo, alla difficoltà di rapportarsi con parenti e amici. Come SPI CGIL Metropolitano Venezia, siamo a confermare la piena disponibilità nel continuare a fornire alle persone anziane risposte e servizi, a partire dai Territori”.
“Le nostre Sedi – a seguito delle disposizioni dettate dal Governo al fine di garantire la tutela dei cittadini contro il Coronavirus – sono chiuse, ma raggiungibili telefonicamente, in modo da garantire ai nostri iscritti e alle persone anziane un supporto per le pratiche in itinere e per quelle urgenti. Per poter fruire dei nostri servizi, basta telefonare ai numeri , che stiamo divulgando attraverso tutti i canali a nostra disposizione, a partire dal nostro sito (www.spi.venezia.it), dalla pagina Facebook e da Twitter”.
“Come Sindacato dei Pensionati continuiamo a fare il nostro lavoro, a maggior ragione in questo frangente, che vede gli anziani maggiormente colpiti. Anche se dettata dalla necessità di rigorosa tutela della salute pubblica, l’impossibilità di uscire da casa o di ricevere visite nelle Case di Riposo, può far aumentare il senso di solitudine, al limite dell’abbandono, in molte persone anziane che già presentano difficoltà dovute a malattie e a ristrettezze economiche, quest’ultime imputabili a una media pensionistica molto bassa. Vorrei altresì ricordare, che parlare di Coronavirus e di anziani in termini di persone inevitabilmente già destinate, diventa umiliante e oltremodo fuorviante. Dietro ad ogni persona, al di là dell’età, ci sono storie, famiglie, affetti, lavoro, cittadinanza. E non dobbiamo mai dimenticare, che gli anziani rappresentano la colonna vertebrale dell’Italia nel sostenere quotidianamente figli e nipoti, nonchè i principali pilastri, assieme ai lavoratori dipendenti, del sistema fiscale del nostro Paese”.
Il Coronavirus, con la sua drammaticità, sta mettendo a dura prova tutti noi italiani. Mai come adesso dobbiamo stare uniti, soprattutto nel cercare di aiutare e tutelare le persone anziane più deboli ed esposte dal punto di vista sanitario, sociale ed economico. E lo SPI, con le sue Sedi presenti in tutto il Territorio Metropolitano, non abbandona nessuno”. #NoiTuteliamoTutti
Daniele Tronco, Segretario generale SPI CGIL Metropolitano Venezia