Assemblea generale dello Spi Cgil Metropolitano Venezia, con novanta partecipanti in videoconferenza

“Siete gli unici, nello SPI, ad aver fatto un’assemblea con 90 persone! Grazie, bellissima esperienza questa con voi, e ringrazio Daniele Tronco per averlo permesso.”
Queste, le parole di Ivan Pedretti, Segretario generale dello SPI CGIL nazionale, nelle conclusioni del suo intervento all’Assemblea generale dello SPI CGIL Metropolitano Venezia.
“Qui si fa il futuro” era il titolo portante, importante e significativo del nostro ultimo Congresso – sottolinea Pedretti – e usare oggi questi strumenti innovativi ci permette di vederci e sentirci in un momento di grandissima criticità per il nostro Paese. Un Paese, che sta comunque rispondendo con grande solidarietà, in cui anche i giovani aiutano gli anziani. Perché hanno capito, che la frase “in fondo sono vecchi” può diventare devastante. Non si può arrivare a questa condizione. Dietro ci sono persone, storie, memorie, relazioni. Il virus – prosegue Pedretti – sta aprendo temi politici importanti, a partire da un nuovo ruolo dell’Europa, un’Europa che porti con sé i prodromi della sua storia, fino al tema della democrazie e dell’uso delle banche dati delle persone. Questo virus ha evidenziato la necessità dell’investimento sulla Sanità e ha messo in evidenza, anche in Veneto, la criticità del Sistema socio assistenziale e la Regione ha la responsabilità di rispondere su ciò. Abbiamo fatto bene a rivolgere la nostra attenzione sulle Case di Riposo, perché abbiamo bisogno di conoscere cosa succede al loro interno, in cui esistono gravi realtà”.
Tantissimi altri, i temi affrontati dal Segretario generale dello SPI, a partire dalle badanti, dai lavoratori, dalle donne e dalla lettura di genere, dalle realtà territoriali rispetto al ruolo dei Prefetti e dei Sindaci, fino al rapporto con il Governo.
Numerosi, anche, gli interventi dei presenti all’Assemblea generale dopo l’introduzione di Daniele Tronco, tra cui quelli di Elena Di Gregorio, Segretaria generale dello SPI Veneto e di Ugo Agiollo, Segretario generale della Camera del Lavoro di Venezia.
“Ci sono ancora tanti altri appuntamenti e iniziative per il nostro SPI – sottolinea Daniele Tronco – tra cui la videoconferenza del Coordinamento Donne e quella sulla Legalità, temi di grandissima importanza, soprattutto in questo difficilissimo momento per il nostro Paese. Anche il tema dell’Europa merita un nostro approfondimento. Nel frattempo – conclude il Segretario generale dello SPI Metropolitano Venezia – invito tutti a esporre sui balconi la bandiera europea. Bisogna essere uniti e anche oggi, qui, ne stiamo dando prova. A dimostrazione, che lo SPI c’è”.